^

Salerno Notizie l'informazione di Salerno e provincia online, rassegna stampa quotidiani, ultima ora cronaca

21 ottobre 2020 - 09:47:12

Primarie Pd in Campana, Cozzolino e De Luca al Nazzareno. Ipotesi rinvio “tecnico”


Vincenzo-De-luca-Matteo-RenziL’elezione del Presidente della Repubblica rischia di far saltare ancora una volta le primarie. Si sposta a Roma, oggi, il dibattito sulle primarie in Campania. Alladirezione nazionale, con in primo piano l’elezione del nuovo capo dello Stato, parteciperanno infatti anche molti deputati e alti dirigenti del Pd regionale a cominciare dai due sfidanti principali delle primarie, Andrea Cozzolino e Vincenzo De Luca: entrambi saranno al Nazareno e, a margine della discussione, ribadiranno ai vertici nazionali la loro ferma intenzione di far celebrare la consultazione elettorale prevista per il 1 febbraio.

Le primarie non sono ovviamente all’ordine del giorno della direzione ma se ne parlerà diffusamente nei capannelli che si formano a margine della riunione romana, coinvolgendo anche il vicesegretario nazionale Lorenzo Guerini che, come il segretario e premier Matteo Renzi, ha ricevuto sul suo tavolo i documenti di renziani, ex popolari, area riformista e lettiani che chiedono di annullare le primarie per mettere in campo il candidato unitario Gennaro Migliore.

L’ex Sel per ora resta ai margini e oggi ha seguito con attenzione la vicenda delle due cooperanti liberate in Siria, celebrando l’evento su twitter. Su Migliore, però, si regista anche un pressing di diversi esponenti del partito perché scenda in campo in prima persona nelle primarie del 1 febbraio. Sulla data, intanto, si è ormai aperto un nuovo dibattito legato alla concomitanza delle votazioni per il Presidente della Repubblica.

I parlamentari e i senatori, tra cui anche il segretario regionale Assunta Tartaglione, saranno infatti a Roma il 1 febbraio e questo sta facendo avanzare l’ipotesi di un nuovo slittamento, sarebbe il terzo, per motivi però meramente tecnici e non politici. Ieri, intanto, in occasione dell’apertura del ”Comitato De Luca per le Primarie”, in piazza Sedile di Portarotese a Salerno, promosso da diversi esponenti dell’amministrazione comunale il segretario provinciale del partito, Nicola Landolfi ha ribadito che “le primarie si faranno.

Abbiamo di fronte un competitore insidioso, ma ancora più insidioso, se non sarà candidato Vincenzo De Luca, lo sarà l’astensionismo”, ha aggiunto Landolfi. Stiamo resistendo – rimarca Landolfi – a continui rinvii e dibattiti. Assistiamo ad una tendenza malata e patologica che ha il Pd di non fare la cosa giusta. Se non si candida De Luca a governare la Campania, chi può farlo?”.


Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google+ Condividi su Pinterest Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram
RUBRICHE
Le previsioni del Cavaliere Antonio Guariglia
Segui Bar Sport
La Parola del Signore a cura di Don Sabatino
Il piatto è servito
Medicina online
I Love Italy