^

Salerno Notizie l'informazione di Salerno e provincia online, rassegna stampa quotidiani, ultima ora cronaca

27 ottobre 2021 - 05:41:33

Picarone (Pd): “PIL in crescita per la Campania. Con il nuovo documento l’obiettivo è mantenere il trend”.


Picarone (Pd): “PIL in crescita per la Campania. Con il nuovo documento l’obiettivo è mantenere il trend”.

 

Approvato con 27 voti favorevoli il Documento di Economia e Finanza della Regione Campania 2018-2020, che detta gli obiettivi strategici e le linee d’azione dell’Amministrazione regionale ed individua gli strumenti e le modalità di attuazione.

Il provvedimento, suddiviso in quattro parti, analizza il contesto economico-finanziario dell’Italia nello scenario europeo ed internazionale e le condizioni economico-sociali dei principali settori strategici della Campania.

«È stato fatto un lavoro egregio  – afferma Franco Picarone (PD), presidente della II Commissione Consiliare Permanente Bilancio e Finanza -. Si tratta di un documento condiviso con un programma di governo realmente perseguibile e scelte politiche ben precise».

Nel documento finanziario sono individuate le nuove misure previste per i principali settori economici della Regione Campania: sanità e settore socio-sanitario, trasporti e mobilità, occupazione, giovani e formazione, università, ricerca ed innovazione, ambiente, turismo e cultura.

«È un documento propedeutico – continua Picarone – poiché parte da una premessa importante: la Campania, in questi mesi ha fatto segnare un incremento del Prodotto Interno Lordo. E’ la conferma che le misure messe in campo stanno dando buoni risultati. Il governo De Luca ha immesso, infatti, risorse economiche importanti per contribuire a questo balzo. E’ un trend che dobbiamo assolutamente mantenere per gli anni futuri».

«Aspetto del tutto innovativo è la parte dedicata alle schede analitiche – spiega l’esponente del PD – che illustrano la programmazione strategica in termini di miglioramento dell’assetto istituzionale e della govenance; miglioramento delle condizioni sociali; tutela dell’ ambiente, del territorio e del paesaggio; sviluppo economico e competitività. Sono illustrati i risultati attesi nel triennio, le fonti di finanziamento e tipologie di spesa, gli strumenti e le modalità che rendono possibile la verifica dello stato di attuazione».

«Una nota importante – conclude Picarone – è quella della programmazione dei Fondi europei: per la prima volta in questo documento compare la programmazione di fondi che non sono voce del Bilancio regionale».

SCHEDA SINTETICA DEL PROVVEDIMENTO

Il settore sanitario risulta di rilevanza strategica nella ricostruzione del welfare globale. La Regione propone un documento di programmazione che prevede il rafforzamento delle reti d’emergenza e dell’assistenza post-acuto, nuove modalità assistenziali per ridurre gli accessi impropri al Pronto Soccorso e garantire un’offerta sanitaria più ampia. Tra gli obiettivi il recupero del soddisfacimento dei LEA, investimenti in tema di edilizia, a partire dalle verifiche di vulnerabilità sismica. Attenzione anche al potenziamento dei servizi socio sanitari per le categorie più fragili e dei servizi di cura per la prima infanzia.

 

Fondamentale la tutela dell’ambiente, puntando sulla difesa del suolo con la riorganizzazione del ciclo dei rifiuti, bonifica delle aree inquinate, rimozione e trattamento delle ecoballe.

 

In tema di trasporti si prevede il potenziamento del parco rotabile su ferro (regionale e metropolitano) e su gomma e lo sviluppo della portualità regionale con migliore accessibilità alle aree a vocazione turistica. Si punta sull’integrazione delle politiche: lo sviluppo della mobilità e la tutela dell’ambiente sono collegati allo sviluppo del turismo, risorsa prioritaria della nostra Regione che ha come obiettivo una migliore organizzazione ed un ampliamento del portafoglio di offerta.

 

Tra gli obiettivi del DEFR misure a sostegno dell’occupazione: maggiore attenzione alla sicurezza e al benessere sui luoghi di lavoro, reingresso dei lavoratori espulsi dal mercato, contrasto al lavoro irregolare, sviluppo delle eccellenze e delle piccole e medie imprese.

Attenzione infine allo sviluppo delle eccellenze, dell’industria 4.0, sostegno alle filiere della bioeconomia e all’efficientamento energetico, sviluppo delle start up.

Sono inseriti infine provvedimenti che riguardano il miglioramento della governance regionale, pari opportunità, politiche giovanile e formazione per facilitare il passaggio dall’istruzione al lavoro.


25/07/2017 - Categoria: Elezioni Regionali Campania 2015, Politica
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google+ Condividi su Pinterest Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram
RUBRICHE
Le previsioni del Cavaliere Antonio Guariglia
Segui Bar Sport
La Parola del Signore a cura di Don Sabatino
Il piatto è servito
Medicina online
I Love Italy