^

Salerno Notizie l'informazione di Salerno e provincia online, rassegna stampa quotidiani, ultima ora cronaca

16 ottobre 2018 - 16:08:26

Salerno: lo scrittore salernitano Domenico Notari presenterà il romanzo L’Anima e il Castigo di Michele Caccamo


Il 4 maggio, ore 18.30, presso la libreria Guida Imagine’s Boook di Corso Garibaldi 142, a Salerno, Michele Caccamo presenterà il suo romanzo L’anima e il castigo, edito da Castelvecchi.

Ne parleranno con l’autore lo scrittore Domenico Notari e l’artista Santa Rossi.

L’anima e il castigo di Michele Caccamo, è un romanzo liberamente ispirato alla vita di Hermann der Lahme, monaco dell’anno mille. Un uomo, di Dio soprattutto, che non si fece mai soggiogare dal dolore o dal maligno. Un uomo straordinario di raffinata sensibilità. Così evoluto nel pensiero e così straordinariamente malformato fisicamente; Ermanno il contratto era quanto di più lontano vi fosse dall’ispirazione perfettiva del divino.

Michele Caccamo si lascia guidare dalle vicende di Ermanno e dà prova della sua arte scrittoria. Non resta fedele alla vicenda nota e documentata ma romanza gli accadimenti con un unico scopo: quello di scrivere un testo sull’evoluzione dell’anima.

L’anima e il castigo vuole anche richiamare la dimenticanza nel Canone 1029 del Codice di Diritto canonico che richiede vengano promossi agli ordini soltanto coloro che sono dotati delle qualità fisiche congruenti con l’ordine che deve essere ricevuto. Vuole ripartire dalla genesi della fede, ancora inesplorata, di due principali coprotagonisti Rufino e Gemma che attraverso il silenzio e la compostezza di Ermanno, come risposta ai soprusi e al dolore subito, si pongono domande esistenziali, su temi che ancora oggi lasciano interrogativi e incompiute verità: la sofferenza, la violenza, l’amore, la morte.

L’anima e il castigo è un viaggio animico che porta il lettore all’introspezione e alla necessità della preghiera, che lo spinge a rivedere le diffuse convinzioni sulla precarietà delle nostre esistenze e gli stende, piuttosto, un futuro infinito, quanto un rifugio perfetto per lo spirito.

L’autore con questo testo rafforza la sua potente prosa poetica: ricca di immagini di sovrannaturale bellezza e di rara, rarissima, sensibilità artistica, umana.

Michele Caccamo (Taurianova, 21 dicembre 1959) è editore, poeta e scrittore italiano.

È il direttore della collana Emersioni della casa editrice Castelvecchi ed è fondatore ed editore della casa editrice Il seme bianco.

Le sue opere sono state pubblicate e tradotte in Egitto, Yemen, Indonesia, Siria, Palestina, Sud Asia, Russia, Cile, Argentina, Messico, Spagna, Francia, Stati Uniti. È riconosciuto dal mondo della cultura araba come “Poeta della fratellanza”.


04/05/2018 - Categoria: evidenza
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google+ Condividi su Pinterest Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram
RUBRICHE
Le previsioni del Cavaliere Antonio Guariglia
Segui Bar Sport
La Parola del Signore a cura di Don Sabatino
Il piatto è servito
Medicina online
I Love Italy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più clicca su maggiori informazioni. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni | Chiudi