^

Salerno Notizie l'informazione di Salerno e provincia online, rassegna stampa quotidiani, ultima ora cronaca

18 novembre 2017 - 18:53:55

Novara – Salernitana 2-3, intervista post gara a Bollini, Radunovic, Minala e Corini


Bollini euforico: “Nell’intervallo ho chiesto ai ragazzi di vincerla”

Entusiasta a fine gara il tecnico della Salernitana Alberto Bollini dopo il colpaccio esterno in Piemonte: “Il Novara veniva da 3 vittorie di fila e non era semplice venire qui e fare la partita anche perché aveva vinto su campi importanti. Oggi ho finalmente visto trasformare il lavoro settimanale sul campo di gara. Poi una volta andati in vantaggio ogni tanto stacchiamo la spina ed abbiamo subito il pareggio che non avremmo dovuto prendere”.

La svolta durante l’intervallo: “Negli spogliatoi con un tono molto arrabbiato ho detto che se siamo squadra dovevamo ricominciare ad attaccare fin dall’inizio e così è stato andando meritatamente sul doppio vantaggio. Poi ho dovuto fare dei cambi forzati e ci siamo arrangiati nella fase di non possesso. Per quel che riguarda critiche che mi rivolgono ho sempre risposto con un sorriso. L’acqua limpida non teme la tempesta. I cori che mi hanno dedicato i ragazzi nello spogliatoio scacciano tutte le negatività”.

“Non è cosa da poco fare in questa Serie B otto risultati utili consecutivi – aggiunge il tecnico che pensa alle prossime tre difficili gare di campionato: “Abbiamo sempre mantenuto un profilo basso. Personalmente l’ambizione ce l’ho. Il derby credo abbia segnato fortemente la nostra autostima e quella di tutto l’ambiente. Avevamo pareggiato con il Frosinone e c’era amarezza e quando c’è amarezza dopo un punto ottenuto contro una delle più forti del campionato c’è consapevolezza dei propri mezzi”.

Radunovic: ”Gara ottima stasera. Adamonis? Non temo concorrenza”

Raggiante in sala stampa il portiere granata Radunovic nel post gara di Novara: “Abbiamo giocato bene, vittoria non facile anche se abbiamo fatto una ripresa giocando in tranquillità anche in fase difensiva. Potevamo evitare il gol del pari. In quelle situazioni ci vuole più cattiveria. Meno male che nella ripresa siamo rientrati bene. Abbiamo sempre infortuni in difesa, oggi mancava Schiavi e cerco di dare una mano anche io per la difficoltà nella quale siamo sempre. Questa squadra mi piace, speriamo di non prendere gol evitabili. Concorrenza con Adamonis? Non ho paura, so delle mie qualità. Adamonis è un mio amico ma io mi difendo il posto tra i pali. Dove arriveremo? Vinciamo tutte le partite e poi vedremo. Ora c’è l’Empoli, vincere sarebbe bellissimo.”

 

Minala: “Ora non fermiamoci. Un abbraccio a Castaldo che ha perso il papà” 

Torna in campo dopo il match del Partenio e la Salernitana vince ancora lontano dall’Arechi. Joseph Minala in sala stampa è felicissimo per i 3 punti ottenuti contro il Novara: “Abbiamo vinto una partita difficile ma non dobbiamo fermarci adesso. Siamo di fronte ad una possibile svolta soprattutto nel prossimo match di sabato contro l’Empoli. Affronteremo squadre molto forti ma dobbiamo metterci lo stesso impegno di sempre e fare bene senza dubbio”.

Bollini ci ha confessato che a fine gara avete intonato un coro per lui: “Il Mister se lo merita. Troppo spesso sentiamo critiche a lui rivolte ma sta dando il massimo insieme con il suo staff per il bene della Salernitana. Ci fa sentire tutti importanti e chi non gioca sa che bisogna essere caldo perché quando arriva il tuo momento bisogna farsi trovare pronti per dare il proprio contributo”.

Poi Minala confessa di aver mandato un abbraccio a Castaldo, bomber dell’Avellino colpito da un lutto in famiglia proprio alla vigilia del match tra i lupi e lo Spezia: “Un abbraccio a Gigi per la perdita del Papà. So cosa si prova, è accaduto anche a me ed al di là della rivalità calcistica volevo stargli vicino ed invitarlo ad andare avanti come e più di prima”.

Corini rammaricato per il suo Novara: “Potevamo riaprire prima la gara”

“Una partita difficile da spiegare che ci crea dispiacere. Nel primo quarto d’ora abbiamo subito la Salernitana riuscendo però a raddrizzarla. Nel secondo tempo dovevamo reggere meglio lo svantaggio, il grande rammarico è quello di non essere riusciti a riaprire prima la partita”. Sono queste le parole di Eugenio Corini, allenatore dei piemontesi.

“Ci aspettavamo questo sistema di gioco da parte della Salernitana. Il forfait di Schiavi presupponeva l’impiego di Vitale in quella posizione. Conoscevamo le qualità di molti calciatori tra cui Sprocati che sta attraversando un periodo straordinario, di grande reattività ed incisività. Loro ci hanno messo in difficoltà schierando le 3 punte portandoci quasi sempre al duello 1 contro 1. Hanno creato diverse occasioni per farci male”.

“Il secondo e terzo gol – continua Corini – evidenziano delle nostre colpe nella gestione della palla. Abbiamo la possibilità di rifarci subito andando a giocarci la gara del Manuzzi”. Reazione? “La squadra l’ha mostrata già in campo credendoci fino alla fine. Un’altra squadra sull’1-3 avrebbe rischiato di prendere una imbarcata”

 


25/10/2017 - Categoria: Provincia, Salernitana, Sport
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google+ Condividi su Pinterest Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram
RUBRICHE
Le previsioni del Cavaliere Antonio Guariglia
Segui Bar Sport
La Parola del Signore a cura di Don Sabatino
Il piatto è servito
Medicina online
I Love Italy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più clicca su maggiori informazioni. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni | Chiudi