^

Salerno Notizie l'informazione di Salerno e provincia online, rassegna stampa quotidiani, ultima ora cronaca

18 giugno 2019 - 04:43:45

Chiusura dei negozi la domenica: cosa faranno i 300mila i giovani under 25 che passano la domenica al lavoro?


Basta una veloce ricerca sui siti specializzati nel recruiting online per trovare un buon numero di annunci diretti a lavoratori disponibili a lavorare anche di domenica. Un requisito indispensabile.

Il fenomeno non riguarda solo il commercio, di cui tanto si parla in questi giorni, ma anche molti altri settori, a partire da quello dell’accoglienza (alberghi e ristoranti). Dai cuochi agli steward dello stadio, dagli infermieri agli autisti di mezzi pubblici, sono tanti i lavoratori della domenica. E la lista si allunga se si considerano anche i tanti stagionali, come i lavoratori degli stabilimenti balneari (d’estate) e di quelli sciistici (d’inverno), i braccianti agricoli, gli inventaristi, gli addetti dell’industria alimentare.

Un fenomeno in crescita: Eurostat registra 3,4 milioni di italiani per i quali lavorare di domenica è la regola, il 15,2% del totale degli occupati nel 2017, rispetto al 12,5% del 2009. Il nostro Paese si colloca di poco sopra la media europea (14,3%): lavorano di più di noi la domenica olandesi (21%), irlandesi (19,9%), greci e spagnoli (entrambi intorno al 17%); meno di noi i francesi (14,6%), i tedeschi (13,1%), gli svedesi (12,9%) e i belgi (12,5%).

Se consideriamo, poi, solo i lavoratori giovani (under 25), si scopre che in questa fascia di età gli habitué del lavoro domenicale sono più di uno su quattro rispetto agli occupati e addirittura una su tre se si restringe l’obiettivo sulle lavoratrici under 25. In tutto quasi 300mila giovani che passano la domenica al lavoro.

Fonte il Sole24ore


12/09/2018 - Categoria: Provincia
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google+ Condividi su Pinterest Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram
RUBRICHE
Le previsioni del Cavaliere Antonio Guariglia
Segui Bar Sport
La Parola del Signore a cura di Don Sabatino
Il piatto è servito
Medicina online
I Love Italy