^

Salerno Notizie l'informazione di Salerno e provincia online, rassegna stampa quotidiani, ultima ora cronaca

16 ottobre 2018 - 23:12:52

57ª “Podistica Internazionale San Lorenzo”, trionfano il keniano Kanda e la svizzera Chenaux


Il keniano Jonathan Kosgei Kanda ha vinto la 57ª “Podistica Internazionale San Lorenzo”, svoltasi domenica 30 settembre 2018 a Cava de’ Tirreni (Sa). Sul podio il ruandese John Hakizimana ed il marocchino Hicham Boufars. Tra le donne successo della svizzera Camille Eugenie Chenaux, che ha preceduto la marocchina Hanane Janat e Filomena Palomba. Negli Allievi trionfo di Gerardo Del Regno. Autentica ovazione per il testimonial Giacomo Leone. Grande commozione per l’intitolazione al compianto Antonio Ragone della palestra dell’Istituto Comprensivo “Trezza”. Il premio allo “Sportivo cavese dell’anno” consegnato a Giuseppe Lambiase, Roberto Porro, Luigi Siani e Daniele Sorrentino, autori della scalata sul Monte Bianco

La conferma del Kenya e la “prima” della Svizzera, la festa per Giacomo Leone e la commozione per il Presidente Ragone. Con emozioni… ad un passo dal cielo grazie agli “Sportivi cavesi dell’anno”. Indimenticabile la 57ª edizione della “Podistica Internazionale San Lorenzo”, andata in scena domenica 30 settembre 2018 a Cava de’ Tirreni (Sa) con partenza ed arrivo nella frazione San Lorenzo.

Il keniano Jonathan Kosgei Kanda e la svizzera Camille Eugenie Chenaux, vincitori rispettivamente della Gara Assoluti Maschile Femminile, gli “attori” protagonisti di una sceneggiatura mozzafiato, con tanti altri “interpreti” a rendere memorabile l’annuale appuntamento con la kermesse organizzata dal Gruppo Sportivo “Mario Canonico S. Lorenzo” e dal Comitato di Cava de’ Tirreni del Centro Sportivo Italiano. Una gara podistica tra le più antiche sul territorio nazionale, che quest’anno era inserita nel calendario dei Meeting Nazionali del Centro Sportivo Italiano.

Ai nastri di partenza oltre 250 atleti, provenienti da 9 Paesi (Kenya, Etiopia, Ruanda, Marocco, Polonia, Slovenia, Svizzera, Francia ed Italia). Nella Gara Maschile – Trofeo Armando Di Mauro (km 7,8) trionfo del keniano Jonathan Kosgei Kanda (ASD Atletica Castello Firenze – classe 1980), che ha preceduto il ruandese e “collega di club” John Hakizimana (classe 1996) ed il marocchino Hicham Boufars (ASD International Security Service – classe 1988).

Il terzetto di africani ha dettato il ritmo della gara fin dalle prime battute, staccando subito tutti gli avversari e viaggiando a braccetto fino al passaggio intermedio a San Lorenzo (km 2,8). Momento a partire dal quale Kanda ha ulteriormente forzato l’andatura, allungando progressivamente sui “compagni di viaggio” ed arrivando così solitario al traguardo con il crono finale di 23’20”. Al 2° posto il ruandese John Hakizimana, distanziato di 14”. Sul 3° gradino del podio il marocchino Hicham Boufars, già 2° nella passata edizione, giunto a 26” dal vincitore.

Al 4° e 5° posto altri due marocchini, rispettivamente Youssef Aich (ASD Podistica Il Laghetto Napoli – classe 1987) e Abdelkebir Lamachi (ASD International Security Service – classe 1980). A conferma dell’internazionalità della manifestazione, “solo” 6° il primo degli italiani, Gabriele Carletti (ASD Atletica Fabriano – classe 1985), seguito da Gilio Iannone (ASD International Security Service – classe 1985), vincitore della “San Lorenzo” nel 2014.

Nella Gara Femminile – Trofeo Agnese Lodato “storica” affermazione della svizzera Camille Eugenie Chenaux (ASD LBM Sport Team Roma – classe 1991), che ha consentito così al Paese rossocrociato di iscriversi per la prima volta nell’Albo d’Oro della kermesse. Non è stata di certo una passeggiata per l’elvetica, tallonata per tutta la gara dalla marocchina Hanane Janat (ASD Podistica Il Laghetto Napoli – classe 1983). L’allungo decisivo è arrivato a poche decine di metri dal traguardo, tagliato a braccia alzate dalla Chenaux con il riscontro cronometrico di 28’30” e con appena 7” di vantaggio sull’irriducibile Janat. Ottimo 3° posto per la prima delle italiane, Filomena Palomba (ASD Nikaios Club Gragnano – classe 1989), distanziata di 3’17” dalla vincitrice.

In contemporanea e sullo stesso percorso degli Assoluti hanno gareggiato anche gli Allievi – Trofeo Giuliano Ferrara, che hanno terminato la loro “fatica” al traguardo intermedio di San Lorenzo (km 2,8). Successo per Gerardo Del Regno (classe 2001, tempo 10’52”) dell’ASD Atletica Isaura Valle dell’Irno, che ha preceduto Giuseppe Santoriello (classe 2001, 11’56”) e Pietro Dell’Acqua (classe 2002, 12’07”) del Circolo Canottieri Irno Salerno.

La giornata si è aperta come da tradizione con la gara dedicata agli studenti delle Scuole Medie, a conclusione del progetto “Aspettando la San Lorenzo”. Vittoria di Leonard Miron, alle cui spalle si sono piazzati nell’ordine Christian Civale e Simone Della Monica, tutti della “Carducci-Trezza”. Da segnalare anche le affermazioni nelle Allieve di Miriana Rosanova dell’ASD Atletica Isaura Valle dell’Irno, tra i Cadetti di Abraham Jallow della Canonico San Lorenzo e nelle Cadette di Gioconda Iannicelli del Circolo Canottieri Irno Salerno. Nella classifica per società, infine, trionfo dell’ASD Atletica Camaldolese – Campagna (Sa), che ha preceduto l’ASD Atletica Isaura Valle dell’Irno e l’ASD International Security Service – Nola (Na).

A dare lo “start” alla Gara Assoluti è stato Giacomo Leone, indimenticabile vincitore – ultimo europeo a farlo – della Maratona di New York nel 1996, che è ritornato con piacere nelle vesti di prestigioso testimonial alla “Podistica Internazionale San Lorenzo”, alla quale aveva partecipato da atleta nel 1992. Autentica ovazione e numerosi attestati di stima da parte del folto pubblico presente per l’ex maratoneta pugliese, che nel corso della Cerimonia di premiazione ha anche ricevuto il “Portico d’Argento – Trofeo dell’Ospitalità”, premio messo in palio dall’Azienda di Soggiorno e Turismo metelliana ed assegnato a giudizio insindacabile del Comitato Organizzatore.

Ma le intense emozioni della giornata, alle quali ha dato voce il vulcanico e coinvolgente speaker Marco Cascone, non sono finite qui. Anzi, il momento più commovente si è vissuto prima della partenza della Gara Assoluti con l’intitolazione al Presidentissimo Antonio Ragone della palestra dell’Istituto Comprensivo “Trezza”, sita nei pressi del traguardo della Podistica. Alla presenza di varie personalità, con in testa il Sindaco Vincenzo Servalli, si è proceduto allo scoprimento della pregevole opera ceramica progettata per l’occasione dall’arch. Fabio Avagliano e realizzata da Ar.Ce.A. Ceramiche di Carmine Santoriello. È stato il sentitissimo omaggio all’indimenticabile Antonio Ragone, che ha guidato illuminatamente la “Podistica San Lorenzo” per ben 49 anni e che ha rappresentato per tutti un esempio di vita, incarnando appieno i valori dello sport più sano e genuino.

Al termine del programma agonistico spazio nella Corte Rinascimentale di Casa Apicella alla Cerimonia di premiazione, preceduta da un’esibizione musicale dell’“Orchestra&Coro Con…fusione” dell’Istituto Comprensivo “Trezza” ed alla quale sono intervenute numerose autorità, tra cui il Sindaco di Cava de’ Tirreni, Vincenzo Servalli, il Delegato provinciale del CONI, Paola Berardino, ed il Presidente regionale del Centro Sportivo Italiano, Enrico Pellino, oltre a vari Assessori comunali e Dirigenti scolastici.

Tra i momenti più attesi la consegna del riconoscimento allo “Sportivo cavese dell’anno”, volto a celebrare lo sportivo metelliano maggiormente distintosi nel corso dell’anno. Ben quattro i “destinatari” dell’ambito premio: Giuseppe LambiaseRoberto Porro, Luigi Siani e Daniele Sorrentino, attivissimi soci dell’Associazione “Amici di Monte Finestra”, che lo scorso 26 luglio hanno scalato il Monte Bianco, tetto d’Europa con i suoi 4.810 metri. Un riconoscimento assegnato “quale tangibile espressione dell’apprezzamento e della riconoscenza per la memorabile impresa di aver scalato il Monte Bianco, rappresentando l’Associazione Amici di Monte Finestra e tutti noi cavesi”. A consegnare il premio i vertici della “triade” assegnataria: il Sindaco Vincenzo Servalli, il Presidente del Gruppo Sportivo “Mario Canonico S. Lorenzo”, Antonio Del Pomo, ed il Presidente del Comitato di Cava de’ Tirreni del Centro Sportivo Italiano, Giovanni Scarlino. Tra i numerosi riconoscimenti in palio anche la Medaglia di Bronzo del Presidente del Senato, che è andata al Circolo Canottieri Irno Salerno, società prima classificata delle categorie giovanili.

Con la tradizionale foto di gruppo per i protagonisti della giornata è calato il sipario su questa straordinaria edizione della “Podistica Internazionale San Lorenzo”. Appuntamento fissato a settembre 2019 per la 58ª edizione di un “film” sempre più campione di incassi e di emozioni.


02/10/2018 - Categoria: Altri sport, Provincia, Sport
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google+ Condividi su Pinterest Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram
RUBRICHE
Le previsioni del Cavaliere Antonio Guariglia
Segui Bar Sport
La Parola del Signore a cura di Don Sabatino
Il piatto è servito
Medicina online
I Love Italy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più clicca su maggiori informazioni. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni | Chiudi